Praga: un tour a piedi per sorprendere i bambini

Praga è una città con diverse sfumature: bellissima e affascinante tanto da guadagnarsi l’appellativo di “Parigi dell’est”.
Incuriositi dalla meta, decidiamo di partire alla volta della capitale della Repubblica Ceca. Volo diretto da Roma, appena 1,20 h. Scegliamo Alitalia ma se optate per un weekend breve il bagaglio a mano di soli 8 kg (limite della compagnia) non vi basterà perché è una città un po’ freddina e mettere qualcosa in più in valigia non guasta.

Come sistemazione abbiamo optato per un appartamento, più comodo quando ci sono più famiglie dando la possibilita’ ai bambini e ai ragazzi di stare insieme.

  1. Praga card
    • Non fate la Praga Card se il vostro soggiorno è breve perchè anche se  si ha la possibilità di avere tariffe agevolate per i monumenti e i trasporti gratis, 2 o 3 giorni non sono sufficienti per sfruttarla a pieno. Purtroppo ce ne siamo resi conto solo alla fine della vacanza! Meglio optare per un uno o più tour organizzati attraverso i quali ottimizzate i tempi e avete la possibilità di avere uno sguardo d’insieme della città.
  2. Tour a piedi con le tasche piene di caramelle
    • Non è facile sorprendere i bambini sopratutto se hanno età diverse come i miei figli ed è per questo che dopo una giornata passata al castello di Praga girando senza guida ( deleterio perché è immenso e dopo un po’ di tempo i bambini cercano altro se non attratti da una storia convincente) ci dirigiamo verso l’Orologio astronomico (coperto perchè in fase di restauro) dove per nostra fortuna abbiamo incontrato dei ragazzi che pubblicizzavano diversi tour a piedi. I tour sono svolti in diverse lingue.
    • Noi abbiamo optato per il Tour Italiano Praga( https://www.touritalianopraga.com), un tour a piedi della città vecchia “ Stare’ Mesto “( due ore: orologio astromico , museo delle Arti decorative, museo ebraico, casa civica) la mattina. Con il tempo vacanziero agli sgoccioli, nel pomeriggio ci siamo uniti al tour della città nuova “Nove Mesto “ ( 3ore: piazza Venceslao, casa danzante, teatro musicale) . Non vi spaventate perché a metà di ogni tour c’è una pausa nei locali tipici per potersi riposare o prendere qualcosa da bere. E se vi state domandando i bambini come hanno resistito, vi dirò che sono stati entusiasti perché le cose da vedere sono tante e molto interessanti. Inoltre i gruppi non superavano le 30/35 persone, in questo modo tutti avevano modo di ascoltare bene la guida. E quando si intravvedeva il crollo di qualche bambino le caramelle facevano il loro ingresso per dare la carica.
  3. Ammirare lo skyline:
    • Quello che rimane impresso nella mente è sicuramente la bellezza dello skyline della città sia che lo ammiriate dal Castello di Praga sia del Ponte di Carlo o passeggiando lungo le rive della Moldava.Lasciatevi avvolgere dai colori, dalla musica e dalle immagini che vi sorprenderanno.
  4. I praghesi:
    • Le nuove generazioni sono accoglienti e molto simpatiche. I praghesi senior invece sono più diffidenti con i turisti e questo a volte porta a pensare che siano scontrosi.
  5. Cose da vedere :
    • Il Castello di Praga rappresenta una delle tappe fondamentali da fare ( non vi scordate la guida ). Tenete presente che si può passeggiare nel complesso del Castello e nei giardini senza bisogno del biglietto. Quest’ultimo è invece necessario per visitare tutti i principali edifici storici. Al di fuori del Castello è possibile ammirare anche il cambio della guardia. Ci sono 2 tipi di biglietti; quello per una visita completa e l’altro per una visita più breve.
    • Il Ponte di Carlo da cui ammirare la bellissima vista sul fiume.
    • La Casa Danzante, chiamata così per ricorda la sagoma di due ballerini.
  6. Da tener presente che Praga ha tantissimi edifici da visitare e con un solo weekend a disposizione noi abbiamo scelto di visitarne solo una parte. Comunque questi tappe vi permetteranno lo stesso di  capire quanto meravigliosa sia questa città.

Da mettere in valigia:

  • scarpre comode
  • ombrello piccolo
  • una maglia in più
  • tanta curiosità

 

Buon viaggio

Ti è piaciuto il post? Lascia un commento
Tagged , , ,